26 febbraio 2016

Restyling Minicasa 2.0: idee per il living

Come vi avevo detto a gennaio ho deciso di pianificare {a piccoli passi nell'ottica del low budget che non mi abbandona mai...} il restyling della Minicasa all'insegna di un maggior equilibrio nell'uso e nella disposizione degli spazi e delle funzioni e alla ricerca di una palette di colori un po' più elaborata e d'effetto, che comprenda sempre l'immancabile combinazione bianco-nero-verde menta ma con sfumature più naturali e con una dose maggiore di energia.

Il punto di partenza sarà il living, a cui ho intenzione di dare più ordine e carattere. Nei miei ragionamenti, che spesso e volentieri sono serali se non notturni e mi consentono di fare mente locale su obiettivi e progetti, mi è venuto in aiuto un articolo che ho letto qualche settimana fa su Dalani, uno dei principali siti italiani di e-commerce per l'acquisto di mobili e accessori per la casa dei marchi più interessanti e di design, con cui avevo collaborato in passato attrezzando la zona pranzo di casa mia per un aperitivo raffinato e creativo.

Non so voi, ma io sono sempre a mio agio quando mi confronto con una lista di idee e spunti. Riesco con più facilità a riorganizzare i miei pensieri e ciò che voglio realizzare. Nel post si parla di 10 idee per rinnovare la zona giorno e mi sono ritrovata in alcuni degli spunti dell'articolo.

Innanzitutto nuovi colori, la freschezza di tocchi naturali come le piante da appartamento, ormai uno dei trend principali in fatto di arredo contemporaneo di interni, e un'attenzione alla decorazione delle pareti con specchi, quadri e stampe nello stile che si vuole dare al proprio ambiente.

@appuntidicasa IG profile

Queste sono esattamente le caratteristiche che voglio rinnovare e la base di partenza del prossimo {spero} restyling. Come sapete il tocco green in casa mia non manca, ma vorrei dare un po' più di equilibrio perché, seppur apprezzi lo stile jungle, inizia ad essere un po' ingombrante per i miei piccoli spazi.

Su Instagram ho già iniziato a mostrarvi qualche cambiamento cromatico, ma ovviamente nel mio progetto prevedo di modificare un po' la struttura che incornicia il divano, che cambierei per prenderne uno sulle tonalità del grigio, decisamente più in linea con il mio stile, e vorrei fare più spazio per libri e riviste, organizzandoli in maniera più ordinata. Il colore della cornice dello specchio, poi, va ripensato... avete suggerimenti? Nella mia testa vorrei riportarlo a legno naturale {se possibile} e dargli un aspetto scrapwood.

@appuntidicasa IG profile
Come vedete da queste immagini manca il mio amato color verde menta e polveroso. Sono alla ricerca di effetti e decorazioni, anche delle pareti, ottimali, utilizzando questo colore e sono molto attratta, come già vi dicevo, dal dare uniformità a parete e arredo in una sorta di gioco mimetico.

Vtwonen
Altri due elementi da curare sono il pavimento e i punti luce. Per chi come me si ritrova un pavimento che non  avrebbe mai scelto {seppur accettabile perché chiaro e luminoso e quindi un alleato per dilatare lo spazio nei piccoli ambienti} la soluzione è vestirlo in maniera personale e originale con un bel tappeto. Nel mio caso la scelta finisce dritta dritta ai tappeti marocchini in lana  dai pattern geometrici e dai toni neutri. Li adoro.

Frantastic Frank via The Style Files
E per quanto riguarda i punti luce, una delle prime regole che ho imparato quando ho iniziato ad appassionarmi all'arredamento di interni, è che la luce è un elemento di arredo, fondamentale quando la decorazione e lo styling. Creare diversi punti luce consente di diversificare e ottimizzare non solo gli spazi ma anche le funzioni. E il design aiuta perché alimenta in continuo  {fortunatamente!} proposte di stile e di prodotto.

Residence Magazine
1 - 2 - 3 - 4
Vtwonen
E poi l'idea più importante: spezza le regole e crea un effetto sorpresa: Su questo devo studiare ancora!

1 - 2









6 commenti:

  1. Per il pavimento potresti provare con il laminato, io ho fatto così nella mia casa ed il risultato è stato spettacolare ( e molto economico)! per quanto riguarda il resto: io cambierei proprio specchio e ne prenderei uno tondo con cornice rovere/legno naturale. Nel caso tu voglia solo riadattarlo ( ma a me quello specchio non piace) l'effetto scrapwood è la soluzione migliore! Complimenti per il blog e per i bellissimi spunti :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il laminato non mi convince. L'ho messo in camera di mio figlio e proprio non mi piace. E per lo specchio rotondo in questo ambiente con queste geometrie non sono sicura, anche se lo stile mi piace (è molto di moda anche). Probabilmente è perché il mio mi piace moltissimo, è particolare ma anche poco visto

      Elimina
    2. Il laminato non mi convince. L'ho messo in camera di mio figlio e proprio non mi piace. E per lo specchio rotondo in questo ambiente con queste geometrie non sono sicura, anche se lo stile mi piace (è molto di moda anche). Probabilmente è perché il mio mi piace moltissimo, è particolare ma anche poco visto

      Elimina
    3. Esistono laminati di ottima qualità in HDF (prova a guardare il sito di Pergo e di Krono original). Io ho usato Pergo in una ristrutturazione poco tempo fa (anche nei bagni e l'effetto è stato sorprendente. Tra poco ne parlerò nel blog.

      Elimina
    4. Grazie Paola, andrò a vedere. Sinceramente non ricordo il marchio del mio, l'avevo scelto tra quelli proposti dal parchettista ma anche se l'effetto visivo è molto piacevole, è proprio quello materico che manca. Mi informerò!

      Elimina
  2. Sono molto belle queste foto

    RispondiElimina

Grazie a tutti voi per esservi fermati qui e per aver lasciato un commento!
Thank you all for leaving your comments! I love to share thoughts and ideas with you!
Vale

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...