8 aprile 2015

Sognando una nuova rivoluzione nella Minicasa {rooms}

Puntuale come un orologio svizzero con l'inizio della primavera, qui alla Minicasa, è arrivato quel mix di voglia di cose nuove e di cambiamento che ogni anno porta con sé entusiasmo, irrequietezza e anche qualche "discussione" in famiglia.
Questa volta, però, rimane solo un progetto virtuale perché comporta un bel po' di lavori e anche piuttosto significativi. Questo per ora salva il portafoglio familiare e anche il sonno di mio marito. Per ora.
Il nostro appartamento fondamentalmente è un trilocale e l'unica stanza che non ha subito cambiamenti radicali è la nostra camera da letto.  Attualmente nella stanza l'area riposo condivide lo spazio con l'angolo studio e anche se il mood, la metratura e l'arredo non assomiglia purtroppo a quello proposto dalla stylist Cleo Scheulderman per Vtwonen, l'idea di suddivisione delle funzioni è pressoché identica.

via Vosgesparis
Da diversi mesi il mio chiodo fisso è diventato uno solo: riuscire a ottimizzare gli spazi in modo da spostare l'angolo del divano, che ora si trova nel living, nella mia camera da letto, la quale ha una superficie piuttosto grande, visto che due pareti sono interamente occupate da armadi a muro e ha una controsoffittatura che occupa una parte dell'altezza della stanza, comunque non sufficiente a creare due livelli. Ma lo spazio nella Minicasa, come già sapete, va sfruttato tutto (soprattutto in verticale) e le soluzioni, spesso, devono essere all'insegna dell'inventiva e della creatività.

Il chiodo fisso è dovuto a due ragioni fondamentali:
1. sono arrivata alla conclusione che l'angolo living sia troppo sacrificato e occorra uno spazio più conviviale e raccolto, che si può sposare con la funzione di relax che anche la camera da letto deve assolvere;
2. la zona pranzo e cucina ha bisogno di spazi più razionali e funzionali e di accoglienza.

Ora veniamo al problema numero Uno: lo spazio per lo storage, vale a dire armadi, dispense, librerie, ecc. Questo non è un problema da poco, perché l'organizzazione va pensata al millimetro e completamente rivoluzionata. Ma questo per ora rimane solo un sogno, quindi mi limito a immaginare gli spazi che vorrei, prendendo ispirazione da alcune idee in linea con il mio gusto e con un design pulito di cui non posso fare a meno e di cui ho una necessità assoluta (perdonatemi ma ne vengo da settimane di sconforto in cui mi pare di non aver spazio neanche per una tazzina in più!).

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7
Immagino già il soffitto con le travi di legno in bianco, il letto sovraelevato con al di sotto un sistema di armadi a più profondità e altezze, una libreria scorrevole che nasconde altri spazi contenitivi (sfruttando le nicchie preesistenti), il divano, una poltroncina e un coffe table in stile scandinavo (ovviamente) per passare momenti di relax anche insieme agli amici. L'esposizione a sud-ovest, poi, non guasta la visione, vista la luce generosa che entra nel pomeriggio e rimane fino a sera nel periodo estivo.
Tutto questo, ovviamente, è pura immaginazione perché non ho affrontato la dura realtà di una planimetria e di un vero progetto. Ma sognare non è vietato e non fa nemmeno male alla salute!

E la parte divertente è che fatta la rivoluzione in camera, si aprono nuovi scenari per la risistemazione della zona pranzo. Mi fermo qui, ma vi dico solo che ho già pensato a: nuovo ingresso, nuova disposizione di tavolo e sedie, nuove soluzioni contenitive. Ok, è giunto il momento di smettere questo sogno. Ma intanto la Minicasa sta diventanto, nella mia testa, un posto sempre più incantevole e accogliente.
Voi cosa ne pensate?



6 commenti:

  1. Mi trovo nella medesima situazione Valentina: voglia di cambiamenti-ordine-organizzazione-pulizia (in tutti i sensi non sono delle linee *_*). Peccato che tutto questo non va di pari passo con il portafoglio familiare e la testa (praticamente statica) di mio marito.
    Le idee che hai condiviso sono meravigliose ed alcune di queste potrebbero adattarsi benissimo nella mia casa. Ti auguro di riuscire a realizzare i tuoi sogni ed intanto... godiamoci queste immagini :-)
    Un abbraccio,
    Emanuela.
    P.S. perché gli uomini non hanno mai la nostra stessa voglia di rinnovamento?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Manu... gli uomini sono uomini... io che ho un figlio maschio pensavo fosse una questione di abitudini. Invece è proprio genetica! ;-)

      Elimina
  2. Lo sò in primavera anche io ho sempre la stessa sensazione... cambiare spostare prendere nuovi oggetti. Infatti ieri sera ho fatto una capatina all'ikea per quietare questa sensazione. Che belle idee ci hai messo qui sopra.. mi piacciono molto e sono di ispirazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti l'ikea è un ottimo antidoto!

      Elimina
  3. Ciao ! grazie per queste bellissime immagini e per i progetti che hai condiviso, ti auguro di realizzarli tutti, e poi aspettiamo le foto sul blog. buona primavera !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Mi piacerebbe, intanto buona primavera a te!

      Elimina

Grazie a tutti voi per esservi fermati qui e per aver lasciato un commento!
Thank you all for leaving your comments! I love to share thoughts and ideas with you!
Vale

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...