30 giugno 2016

Green life: must have

Con la stagione estiva ho deciso di condividere qui sul blog alcuni post a tema "green life". Ho inaugurato la serie mostrandovi alcune idee per portare il verde dentro e fuori casa e oggi volevo parlarvi di alcune piante che sono entrate a far parte dei "must have" grazie ai trend su Pinterest, su Instagram e in generale sul web.
Vi mostro i miei preferiti, ovviamente quasi tutti con un forte richiamo al nordic style!

Partiamo da una delle piante più diffuse in Scandinavia e quasi introvabile qui da noi! Sto parlando della PILEA peperomioides, che ha diversi nomi comuni: Elefantöra (perchè le sue foglie ricordano le orecchie di un elefante), pianta del missionario, piante delle monete cinesi. Se volete sapere di più sulle sue origini vi consiglio di leggere il post di Paz Garden.
Qui sul blog ne avevo già parlato tempo fa, quando l'avevo vista nella bellissima casa norvegese di una delle mie Instagrammer preferite.

via The Style Files
Thuis op nummer 14
Inkypots
La buona notizia è proprio che Paz Garden ha molte talee in vendita e quindi potete trovare nel suo post le informazioni per poter avere una vostra piccola Pilea.
E per farla crescere e stare bene ci sono i consigli di Simonetta Chiarugi!

Paz Garden

Seconda pianta che non può mancare secondo i trend del web è il FICO, in versione mignon, in alcuni casi bonsai! Sembrerà strano, noi siamo abituati a vederlo enorme, rigoglioso e a tratti invasivo, ma la foglia del fico riscuote molto successo nelle minimali e "stilose" case del Nord.

via Myworldapart
Ikea Livet Hemma
Restando nel tema piante giganti che si fanno piccole per entrare in casa, l'ULIVO merita un posto nella classifica dei più utilizzati per gli styling degli appartamenti scandinavi. Tanto più che essendo una pianta impossibilitata a crescere all'esterno, viste le temperature invernali, si fa crescere in interno per un tocco più mediterraneo, molto amato nei paesi nordici. Per la fattibilità mi rimetto agli esperti del verde!

via Planet Deco

Passiamo alle tipiche piante ad effetto jungle! La loro presenza si nota, foglie giganti che non passano inosservate oppure foglie dalle forme inusuali e molto rigogliose.

MONSTERA è una della più diffuse, si trova facilmente qui da noi e cresce a dismisura senza troppe cure. Io ne ho una che è stata spostata, sacrificata, incastrata tra mobili eppure è sempre lì, resiste, modifica la forma in base allo spazio ed è per questo che, in questa fase di decluttering selvaggio che sto programmando e svolgendo, non ho voluto eliminarla, credo che si sia guadagnata il suo posto nella Minicasa!

styling Stadshem via Coco Lapine Design

OXALIS, un trifoglio dall'aspetto rigoglioso e dalle diverse sfumature, dal verde al rosso. Io sono alla ricerca, se avete suggerimenti fatemi sapere!

1 - 2
BANANO, si avete capito bene, proprio il banano che si può trovare nei vivai anche in dimensioni mignon e che ovviamente cresce a dismisura. Quindi se non siete dotati di grandi spazi, o non riuscite a mantenerlo in formato bonsai questa potrebbe essere un'opzione "pericolosa"!

Homes to love
Avevo già scelto un po' di immagini quando qualche giorno fa ho visto che sul blog di Alessandra, alias Gucki, c'è una bellissima selezione proprio su questo tema, quindi vi consiglio di fare anche un bel tour da lei, ne vale la pena!
SalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalva
SalvaSalva

24 giugno 2016

Home tour: cosy scandinavian interior

È venerdì e si chiude una settimana molto particolare perché è stata risolutiva per molte cose:

per il blog, perché sono riuscita a programmare molti argomenti che vorrei condividere e perché ho gettate le basi per alcuni cambiamenti che vorrei realizzare il prossimo anno ma su cui devo lavorare parecchio nei prossimi mesi;

per la mia casa, perché finalmente è arrivato il nuovo divano ma prima di sistemare completamente il living passerà l'estate e qualcosa di più {dobbiamo sbarazzarci di quello vecchio ed io devo convincere -lentamente e con molto tatto- mio marito a fare alcuni cambiamenti strutturali ... quanto è difficile far accettare i miglioramenti a chi non li vuole vedere!}. Intanto nelle vacanze mi aspetta una prima fase soft di lavori: voglio sistemare nuove strutture sotto le finestre del living e della cucina, voglio fare una pulizia radicale {decluttering} eliminando definitivamente tutto ciò che non uso da anni e che è stipato nei mobili di cucina e soggiorno e voglio cambiare alcuni colori, ridipingere un'anta, il grande specchio e forse anche una parte di parete... insomma ho iverse idee che mi girano in testa e che devo mettere insieme!

Voglio quindi festeggiare la positività del momento con un home tour, di una piccola casa di Stoccolma, messa in vendita poco meno di un mese fa dall'agenzia immobiliare Fantastic Frank, che realizza styling stupendi  ed infatti è già stata venduta.


Dentro un mix tra design scandinavo tra i più prestigiosi {quello di Alvar Aalto, anni 30}, arredi più accessibile di Ikea, uno stile raw conferito dai molti pezzi in legno naturale, una collezione di ceramiche dal sapore etnico e un look personale e vissuto che secondo me fa la differenza rispetto a presentazioni più fredde e impersonali.








Immagini via La maison d'AnnaG - credits Fantastic Frank
Ed ecco un po' di risorse per il look di questa casa:

  • Armchair 406 di Alvar Aalto per Artek. La versione economica è di Ikea, Poang
  • Tea trolley 901 di Alvar Aalto per Artek. Un'alternativa è il Block table di Normann Copenhagen oppure, se vi piace l'idea della ruota a disco, potete optare per il carrello da giardino VINDALSÖ di Ikea, anche se aspetto e materiali sono lontani dalla linea elegante del design finlandese.
  • Tavolo e tavolini sono sempre di Alvar Aalto per Artek. Sempre Ikea ha attinto dal suo design proponendo soluzioni più economiche e rivisitate, come per lo sgabello FROSTA.  Per quanto riguarda i tavolini, molti brand scandinavi propongono linee molto pulite come ad esempio Muuto e Normann Copenagen. Potete trovare una bella selezione su Finnish Design shop oppure trovare alcune soluzioni che si ispirano al design scandinavo su Maisons du Monde, come ad esempio FJORD  o TROCADERO.
  • Veniamo alle luci: sul tavolo da pranzo la meravigliosa ed iconica lampada PH5 di Louis Poulsen, disegnata da Poul Henningsen. Inimitabile!
  • Le scaffalature String sono un must have per qualsiasi casa scandinava. Pulite ed essenziali. 
  • Sui cuscini ci si può sbizzarrire. Bellissimo il classico pattern a fiori di Marimekko ma nella collezione finlandese ci sono tanti pattern da mixare per ricreare lo stesso effetto. Se poi volete affiancare proposte di Ikea e H&M home non c'è che l'imbarazzo della scelta. L'effetto sarà molto personale, accogliente e rilassato.
  • Alle pareti i mobili in legno grezzo IVAR di Ikea, rendono il tutto meno sofisticato e più giovanile
  • se amate viaggiare non vi mancheranno occasioni per raccogliere cesti e ceramiche etniche ma anche italiane {qui da noi c'è una grande tradizione artigianale, soprattutto nel Sud Italia}, in ogni caso potete dare un'occhiata alle proposte di Tine K, Bloomingville, Broste Copenhagen e nello shop Le souk
  • Infine il tocco che rende tutto più vissuto: le piante, in vaso o appese. Bellissimi i vasi in tessuto per sospendere piante ricadenti. Secondo me sono un ottimo e semplice progetto DIY. Molte idee su questa board di Pinterest.
Che ne dite, pronti a ricreare questa atmosfera?
Buon fine settimana!



20 giugno 2016

Ikea Democratic Design Day: collaborazione con HAY.dk


Durante il Democratic Design Day di cui vi ho già parlato in questo post, Ikea ha presentato la collaborazione con uno dei marchi più conosciuti e prestigiosi del design nordico: HAY.


Linee pulite ed eleganti, eccezionale uso del colore, minimalismo senza eccessi e originalità fanno dei prodotti di HAY un must have per chi ama e sogna un po' di Scandinavia (quella moderna) nella propria casa.
Apparentemente agli opposti nel target e nelle proposte, il colosso svedese ha iniziato un percorso di collaborazione e condivisione con il brand danese e l'8 giugno scorso ha presentato alcuni prototipi molto belli che fanno pensare ad una svolta del design democratico di Ikea.




Anche la storica e iconica borsa Ikea nei tradizionali colori giallo e blu della bandiera svedese, sono stati coinvolti in questa evoluzione: grazie alla collaborazione con HAY, infatti, il nuovo look prevede una bag nella più elegante colorazione grigio-argento con maniglie in verde bosco.
Decisamente un cambio di marcia, un'evoluzione interessante da seguire.


Durante la presentazione che si è svolta nel quartier generale di Ikea, che è stato possibile seguire in diretta streaming, i manager di entrambi i brand hanno sottolineato come la collezione, che uscirà nel 2017, vuole rispecchiare gli attuali stili di vita, che stanno perdendo i confini tradizionali per una concezione più fluida e multifunzionale della casa. 

Questa collaborazione vuole così combinare innovazione tecnica, estetica e un design accessibile a tutti, quindi democratico anche nel prezzo; sono molto curiosa in proposito, ovviamente, e penso lo siate anche voi!

Non ci resta che aspettare il lancio della collezione nel 2017, che conterrà anche molti accessori che nelle intenzioni vogliono giocare molto più con il colore rispetto alla palette più neutrale e sofisticata scelta per i prototipi di arredo lanciati durante l'Ikea DDD.

immagini e credits: Ikea Today
SalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalva
SalvaSalva

14 giugno 2016

Green life, dentro e fuori casa

La bella stagione è cominciata e, anche se non si può chiamare estate piena {non so da voi, ma qui da me il bel clima estivo non si è ancora stabilizzato}, la voglia di vivere spazi esterni e tanto verde si fa sentire. Ma ci si può sfogare anche in casa, la tendenza green si è ormai affermata da alcuni anni, soprattutto per chi come me non ha balconi, terrazzi e giardini nei quali far fiorire e sbocciare piante e fiori.

My home, credits: Ikea - styling Sam Grigg - photo Dan Duchars

Il servizio che Ikea Family Magazine ha realizzato in casa mia un anno fa partiva proprio da questo concept e la Minicasa è stata lettaralmente invasa dal verde, che piano piano ho dovuto regalare a partenti e amici perché era diventato impegnativo da seguire e anche un po' invasivo, diciamolo {sto vivendo una fase zen e minimale, in questo periodo e sto aspettando le vacanze per fare una pulizia radicale!}.
My home, credits: Ikea - styling Sam Grigg - photo Dan Duchars
Ma io non faccio testo perchè sono troppo mutevole e sensibile ai cambianti, in casa soprattutto. Resto comunque sempre affascinata da questa tendenza e quindi oggi ne riparlo volentieri.
Pronti per qualche idea?

Effetto jungle
Si ottiene mettendo insieme tante piante, con altezza, tonalità, tipo di foglie diverse, ricadenti e non, in vaso, appese, appoggiate. Insomma un mix personale più o meno ordinato che ricrei l'atmosfera "jungle" indipendentemente dallo spazio che si ha a disposizione.

1 - 2 - 3 - 4

Intorno a questo tema è nata la comunity degli Urban Jungle Bloggers ed è uno degli hot trend grazie a The Jungalow di Justina Blakeney, blogger e businnes woman che ha fatto dello stile green e bohemien una vera e propria bandiera.


Decor orizzontale
Se l'effetto giungla vi sembra eccessivo potete sempre confinare il vostro spazio verde a un solo piano d'appoggio, creativo, chiassoso o minimale a seconda delle vostre preferenze.
Come vi dicevo nel mio caso la voglia di verde, alimentata dal fatto di non avere uno spazio esterno, deve fare i conti con il mio bisogno di ordine, quindi questa è una delle soluzioni che preferisco {negli spazi piccoli, poi, quella successiva è ancora meglio!}.

1 - 2
Decor verticale
Basta una libreria, una mensola, una cassettiera, un mobile vintage ma anche una finestra per creare una parete verde, scenografica ma rinvigorente. Se poi avete un piccolo spazio come il mio è una delle soluzioni più facili.

1 - 2 - 3
In alternativa vasi da appendere e disporre liberamente creano un effetto scenografico e sono molto versatili. Anche io li utilizzo e mi piacciono molto {se poi hanno un design nordico ancora di più}.

1 - 2

Outdoor
Abbiamo visto finora soluzioni per portare un po' di verde in casa. E se facessimo il contrario e portassimo un po' di casa fuori? Per me le soluzioni migliori sono quelle che associano comfort a estetica. E spazi per la convialità.

1 - 2 - 3 - 4

Nella prossima puntata vi mostrerò i must have per una vita in verde, ci vediamo sempre qui!



9 giugno 2016

Ikea Democratic Design Day: Micro Living


Ieri è stata una giornata entusiasmante sui social network che seguo, non la ricordavo da tempo.
È successo che ieri si è svolto ad Almhult, nel quartier generale di Ikea, in Svezia, il Democratic Design Day 2016: giornalisti ed influencer da tutto il mondo sono stati chiamati dal colosso svedese per la presentazione dei nuovi prodotti e nuovi concept sviluppati da Ikea per il prossimo futuro.
Ho seguito tutta la giornata in live streaming e sui social, twitter in particolare e poi anche Instagram.

Sulla mia pagina Facebook e su Twitter potete trovare tante immagini e risorse e ancora di più sul blog di Ikea Today. Faccio solo un breve accenno a due collaborazioni importanti per Ikea: con l'azienda danese HAY {peraltro ha ridisegnato la 'iconica borsa che passa dal blu e giallo ad una bellissima sfumatura grigio-argento con maniglie verdi, davvero di stile} e con il designer Tom Dixon. Non c'è che dire, l'azienda svedese guarda sempre avanti.

Tra le tante scoperte mi soffermo oggi su una linea che mi ha coinvolto, guarda caso si rivolge a piccoli spazi, a micro case con spazi sempre più ridotti e limitati, in cui occorrono soluzioni intelligenti per tutte le funzioni che una casa moderna deve svolgere.


IKEA ASKENÄSET collection -lancio a settembre 2016
Armadi che nascondono letti da utilizzare all'occorrenza, un coffee table che diventa un supporto per il PC o per lavorare seduti sul divano, soluzioni che sono divani di giorno e letti di notte e così via.

E che dire dell'iconico IVAR, che ha compiuto ormai 40 anni, e che si rinnova con nuovi accessori per soluzioni contenitive e di organizzazione sempre più adatte alle nuove abitudini {ma Ikea lo sa bene, nessuna improvvisazione, il suo design si rinnova anche grazie agli studi e ricerche, sintetizzati in un Report presentato ieri, su abitudini ed esigenze condotto su un campione di migliaia di persone di tutto il mondo}. Se avete un sistema IVAR da ottobre 2016 sarà lanciato il tavolo da inserire e richiudere quando non serve.


IVAR
Una  menzione speciale va al mio {nuovo} oggetto del desiderio: il pannello multiuso {pegboard} SKÅDIS, che sarà lanciato a partire da febbraio 2017. Un sistema per organizzare adatto in qualsiasi stanza. Lo voglio!

IKEA SKAVIS pegboard

Che ne dite? Proprietari di minicase preparatevi, in arrivo tante soluzioni nuove per renderle sempre più accoglienti!
Tornerò presto a parlarvi delle nuove collezioni condivise durante questo strepitoso e coinvolgente evento. See you soon!

{forse non è neanche il caso di specificarlo, ma nel dubbio: questo non è un post sponsorizzato ma fa indubbiamente parte del mio "Ritorno alle origini"!}

ps: visto il mio entusiasmo, anche se vado fuori tema, non posso non mostrarvi l'iconico divano KLIPPAN, ridisegnato con materiali di base per diventare il nuovo KLIPPAN RAW. Ho detto tutto!

IKEA KLIPPAN RAW
immagini: Ikea Today


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...