20 settembre 2017

#NordicloveITbloggers goes to Sweden: visit Linköping

Per il secondo appuntamento dedicato al viaggio in Svezia del collettivo Nordic Love vi porto a Linköping, la città dove vive Sara, e i suoi dintorni, nella regione dell'Östergötland.

Gamla Linköping
Abbiamo avuto l'opportunità di visitare luoghi pieni di incanto, la città vecchia, il Göta Kanal e le sue chiuse, i mercatini vintage {i famosi "loppis"}, il vivace quartiere Folk con tanti negozi e locali deliziosi e dallo stile unico.

Sono stati due giorni molto intensi e grazie a Sara abbiamo potuto percepire e vivere atmosfere magiche e incontrare persone speciali. Abbiamo conosciuto la Svezia un po' più da vicino, scoprendo sia il lifestyle più lento e a contatto con la natura sia il lato più dinamico e innovativo, legato al design e ai piccoli imprenditori e artigiani locali. La capacità di mixare in armonia questi due aspetti spiega il fascino irresistibile che questo paese esercita su di me. Questo viaggio mi ha insegnato molto ed è per questo che voglio rendervi partecipi di questa esperienza.


Insieme a Josefine dell'ente turistico della regione, Visit Linköping, abbiamo iniziato il nostro tour alla scoperta di Gamla Linköping, la città vecchia, che è stata spostata negli anni 50 dalla sua posizione centrale originaria in una zona periferica immersa nel verde e nella tranquillità. Le casette in legno dal tipico colore rosso {che in svedese si chiama falu-röd e veniva ricavato dal rame estratto dalla miniera di Falun dichiarata patrimonio dell'umanità dall'Unesco} sono state smontate una ad una e riassemblate nella nuova posizione, formando un vero e proprio museo all'aria aperta!





Alcune case sono ancora abitate {un vero e proprio sogno} altre si possono visitare per vedere gli interni ottocenteschi originali e capire come si viveva qui nel secolo scorso.




Ed eccoci passeggiare per le graziose stradine tutte equipaggiate con i nostri zaini Cabin Zero!

Foto di Ilaria Chiaratti

Foto di Ilaria Chiaratti

foto di Ilaria Chiaratti
Ricordatevi che avete ancora pochi giorni per approfittare dello sconto del 10% di sconto utilizzando il promo code "CZVALENTINAR" al momento dell'acquisto sullo shop online ;)

Successivamente ci siamo spostate sul Göta Kanal, dove abbiamo ammirato una delle opere di ingegneria più importanti della Svezia, le chiuse di Berg, che permettono alle imbarcazioni di essere sollevate di parecchi metri rispetto al lago su cui si affacciano.



foto di Ilaria Chiaratti
Da qui abbiamo fatto una rigenerante pedalata in bicicletta, godendo del sole e di una temperatura perfetta per la stagione. E la fotografa ufficiale del tour, ovviamente Ilaria, ha scattato un sacco di selfie che hanno immortalato il momento perfetto che abbiamo vissuto.



Foto di Ilaria Chiaratti

foto di Ilaria Chiaratti
Il giorno precedente questa giornata passata in compagnia dell'ente turismo di Linköping, Sara ci aveva già portato lungo le sponde del canale, a Borensberg, di ritorno dal workshop di ceramica da Keramik Torget. Abbiamo respirato a pieni polmoni l'aria fresca, il clima di campagna, il silenzio e la bellezza che ci circondava, raggiungendo il grazioso ostello Glasbruket per il pranzo.







Vi ho già parlato nel primo post dedicato al viaggio della bellissima esperienza vissuta nel laboratorio di ceramica di Helena, una fattoria in falu-röd immersa nel verde. Ecco qualche altro angolino di questa deliziosa e original location.



Ed ora veniamo al lato più dinamico di Linköping che abbiamo potuto conoscere grazie a Sara: il quartiere in centro dove lei aveva il suo negozio fisico {ora occupato dall'altrettanto grazioso shop Pretty Local} e l'associazione Folk che riunisce i commercianti locali, piccole aziende indipendenti che hanno voluto associarsi per promuovere i marchi indipendenti, le idee e le offerte commerciali e culinarie del quartiere. Gunilla, che ha fondato il magnifico concept store Edblad, è oggi presidente, dell'associazione e ci ha fatto scoprire insieme a Sara tutto l'entusiasmo che li guida per creare nuove opportunità ai giovani imprenditori locali.

1-3: A piece of cake - 4: Pretty Local 5: Edblad
Nel grazioso café di Frieda, A Piece of Cake, l'associazione ha voluto organizzare una cena in nostro onore, organizzando un menù che solitamente si prepara nelle festività natalizie. È stato davvero emozionante e la location era davvero bellissima e particolare.

Che dire, abbiamo fatto il pieno di emozioni e abbiamo imparato quanto gentile ed effervescente sia questa città e chi la abita. Abbiamo capito che coniugare bellezza e lavoro è possibile, che dare valore alla creatività è cultura ed è futuro. Abbiamo visto che è reale uno stile di vita più vicino alle persone e meno alle prestazioni. Sono tornata in Italia convinta che una strada parallela, nella stessa direzione, sia la prospettiva che voglio avere nel mio piccolo.
Quando qui da noi si è iniziato a parlare di "hygge", di ricetta danese per la felicità {in svedese un concetto simile è racchiuso nella parola "lagom" che significa "la giusta quantità, né poco né tanto"} i professoroni hanno iniziato a filosofeggiare e spernacchiare questa visione: "la felicità non si impara bevendo il té a lume di candela" e così via. Ho letto molti, troppi, articoli così. Resto sempre allibita da questa mania tutta italiana di voler sentenziare in maniera approssimativa su ciò che non appartiene alla nostra cultura. Mi fermo qui, non voglio andare oltre perché l'intento di questo post è ben altro, ma quello che non si è capito è che l'hygge o lagom non sono stili, mode, abitudini. Sono concetti alla base di un modo di vivere, che noi abbiamo avuto il privilegio di conoscere da vicino e praticare anche solo per qualche giorno.
Come dire, forse dovremmo ribaltare la visione e capire che il té fumante a lume di candela è un momento felice perché esprime la condizione e la capacità di appagarsi con piccoli gesti e attenzioni. Dagli eccessi difficilmente esce fuori una condizione di felicità, forse istantanea ma non duratura. Con questo non penso che in Italia sia giusto o possibile diventare un po' più scandinavi; capire e conoscere aiuta però a migliorarsi. E posso dirvi con certezza che noi Nordic Love bloggers siamo tornate serene e davvero felici.
Alla prossima puntata!


13 settembre 2017

#NordicLoveITbloggers goes to Sweden: a casa di Sara + gift e goodie bag



Dopo una settimana dal viaggio in Svezia insieme alle amiche blogger del collettivo Nordic Love, finalmente torno sul blog per cominciare il lungo resoconto di questa meravigliosa esperienza che difficilmente riuscirò a dimenticare.

Ovviamente al mio rientro sono stata colpita dal famigerato "mal di Svezia", esattamente come tre anni fa per l'Ikea blogger tour, ma non solo. Sono stata letteralmente catapultata nella realtà... una realtà piuttosto caotica: la ripresa del lavoro, la confusione in casa dovuta ai lavori di risistemazione del living e l'arrivo di una micetta, anzi di quella che credevamo essere una micetta {così ci avevano detto} ma che si è rilevata essere un micetto. E anche bello vispo. Vi assicuro che è stato un rientro abbastanza traumatico, che mi ha provato, anche perché sono arrivata carica di emozioni ma anche stanca per le tantissime esperienze vissute in Svezia in pochi giorni.
Devo quindi procedere con ordine e anche un po' lentamente, altrimenti non credo riuscirò ad affrontare questo settembre in maniera equilibrata.


Ho scelto di iniziare il mio racconto dalla persona che ha reso unico e speciale questo viaggio, Sara che vive in Svezia da 5 anni, a sud di Stoccolma nella bellissima città di Linköping e che ha avviato la sua attività creativa, idé inspiration design, con il suo laboratorio di recupero di arredi vintage scandinavi, a cui dona una nuova veste colorata e allegra, e il suo shop online LÅGOM in cui si può trovare anche una selezione di design scandinavo realizzato da piccoli artigiani e aziende svedesi {continuate a leggere questo mega post, vi prometto belle notizie in proposito!}.


Sara ci ha aperto le porte di casa sua, una meravigliosa villetta indipendente con interni luminosi e dalle dimensioni generose, very scandi style, una mansarda che profuma di legno, un giardino da sogno e tanto tanto spazio per la sua bellissima famiglia e 6 matte invasate dello stile scandinavo come noi!


2 settembre 2017

Home tour: una mini casa a Stoccolma piena di bellezza

In questo momento sono in Svezia per il primo blogger tour di Nordic Love. Ci state seguendo sui social? Innanzitutto la pagina Facebook del nostro collettivo e poi trovate tutti gli aggiornamenti sui profili social. Appena prima della partenza ho avuto un problema con le icone social qui sul blog, che sono scomparse! Be', non poteva che succedere proprio nell'unico momento in cui non doveva succedere.
Sistemerò la questione al mio ritorno, nel frattempo, vi scrivo qui tutti i link, così mi trovate più facilmente {scusate il disagio, ma le mille scadenze e i preparativi mi hanno letteralmente sopraffatto}:

pagina Facebook di Appunti di Casa
profilo Instagram di Appunti di Casa
profilo Pinterest di Appunti di Casa
profilo Twitter di Appunti di Casa {faccio outing, per me è un social inutile, il chiacchiericcio non mi è proprio congeniale, quindi qui trovate sostanzialmente le mie foto di Instagram. Perchè continuo ad usarlo, così? Perché è capitato che qualche evento si seguisse su questa piattaforma e devo dire che è stato anche piacevole, ma sostanzialmente viene sempre meno utilizzato... }

Detto questo, proprio oggi sarò a Stoccolma, quindi ho pensato di programmare un bel post ispirazionale con una mini casa in città.
Come sapete gli spazi piccoli hanno un forte ascendente su di me e non smetto mai di studiarne soluzioni ed idee!


28 agosto 2017

#NordicLoveITbloggers goes to Sweden: my travel kit



Oggi è il lunedì più bello di tutti i lunedì e sapete perché? Perché è il lunedì della settimana in cui finalmente il team Nordic Love partirà per la Svezia! Olè!
Sono così felice di tornare in Svezia con amiche blogger che conosco da tanto tempo e a cui voglio sinceramente bene. Sono molti mesi che pianifichiamo questo viaggio, abbiamo un programma che ci entusiasma e sponsor eccezionali che ci accompagneranno.

Mercoledì arriveremo in terra svedese e ci trasferiremo a casa di Sara, a Linköping, dove potremo scoprire la Svezia più autentica e rurale e soprattutto il lavoro di Sara {che ha un meraviglioso laboratorio di recupero di arredi scandinavi vintage e ha lanciato il suo shop online con una strepitosa selezione di design scandinavo indipendente}.

Saremo quindi a Stoccolma, ospiti del nuovissimo design Hotel che sorge nel cuore della città, l'Hobo Stockholm, di cui vi parlerò sicuramente al mio ritorno. Per il momento potete dare una sbirciata al post che abbiamo pubblicato sulla nostra pagina Facebook, io ho ancora gli occhi a cuore!

Non voglio svelarvi altro, potrete avere aggiornamenti quotidiani sulla pagina Facebook di Nordic Love e sui social, in particolare su Instagram. Seguiteci e seguite l'hashtag #NLITgoestoSweden, cercheremo di condividere con voi il più possibile!

Oggi preparerò la valigia {fortunatamente avrò in bagaglio in stiva al ritorno perché prevedo shopping... molto shopping} e potrò contare su alcuni accessori utilissimi per chi ama viaggiare che alcuni brand ci hanno regalato per il nostro bloggertour. Ve li mostro uno ad uno e ci sarà una sorpresa {anzi due!} per voi.


Lo zaino Cabin Zero, marchio inglese specializzato in viaggi "zaino in spalla": io ho scelto il modello Navy 36L. È ultra leggero, comodissimo con le sue tasche interne ed esterne e può essere utilizzato come bagaglio a mano sui voli aerei.

22 agosto 2017

New look per il divano Ikea Söderhamn con le nuove cover Loose Fit Urban di Bemz




Una delle migliori scelte che ho fatto lo scorso anno è stata cambiare il divano, optando per il modello Söderhamn di Ikea. Lo avevo messo in lista da un po', perché mi piaceva molto la sua linea leggera ma molto spaziosa e il suo look informale. In una piccola casa non sono aspetti da tralasciare. Una seduta comoda in pochi centimetri è un vero e proprio lusso e la struttura sottile di questo divano permette di avere il massimo nello spazio a disposizione.

Io poi lo trovo anche molto comodo, soprattutto con una generosa "dose" di cuscini aggiuntivi che per me sono una vera e propria passione... ne ho tantissimi {sto quasi pensando di organizzare un mercatino, perché non riesco a utilizzarli tutti!}. Se dovessi scegliere l'oggetto décor per eccellenza, nel mio caso è sicuramente il cuscino.

I divani Ikea hanno poi un vantaggio in più, che per i fissati di interior design come me non è da poco: grazie a Bemz possono essere personalizzati con tantissime opzioni che accontentano tutti i gusti. Per l'esattezza parliamo di 250 colori e pattern e tantissime tipologie di tessuto. Per me non è una scoperta recente, conosco questo brand da tempo e ve ne avevo già parlato in questo post.

Il brand svedese conta la collaborazione con designer di altissimo livello, come ad esempio Designers Guild. Non avendo particolare predilezione per i pattern vistosi, io ad esempio amo la collezione in lino della designer londinese, come Graphite. Lo adoro.


Ma torniamo alla notizia bomba che volevo condividere con voi oggi. Pochi giorni fa ho scoperto che per questo modello è ora disponibile la cover Loose Fit Urban, dallo stile rustico con un tocco sofisticato: cuciture a vista, bordi tagliati a mano, linea morbida e un po' più "stropicciata"e informale.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...