26 maggio 2017

Una casa svedese vicino a Milano

È venerdì ed è tempo di un nuovo home tour, per finire in bellezza la settimana.
Questa volta ho "scovato" una casa con tutti i canoni delle case scandinave... proprio vicino a Milano.
Appartiene ad Annemo, agente del marchio danese Tine K Home di cui vi ho parlato spesso e che adoro, che qui vive con il marito e i tre figli.

Non mancano ovviamente i bellissimi complementi tessili e di arredo firmati Tine K Home, che uniscono le linee semplici ed essenziali del design scandinavo al calore dei materiali etnici e naturali.

Fuori tetti e case tipici delle nostre latitudini, dentro tutta l'atmosfera di una casa scandinava, dove rilassatezza, semplicità e luce sono gli ingredienti principali del buon vivere.









Ora, vi sembrerà strano ma una delle prime cose che ho notato guardando queste immagini è il numero di tavoli e sedute. Rispecchia molto il concetto nordico di strutturare la disposizione degli arredi dentro casa.
In una casa scandinava, che è grande e spaziosa per definizione, anche se non mancano eccezioni, non mancano mai almeno due zone relax con divani e sedute e anche diverse aree dining. Io lo trovo strepitoso, perché il concetto racchiude in sé il fatto di poter usufruire di spazio e luce in maniera diversa, di offrire diverse occasioni di convivialità e, ovviamente, di fare più shopping di arredo nordic style :)
Ah dimenticavo, ovviamente il colpo di fulmine va alla boiserie del living. Super elegante e d'effetto!
Buon fine settimana a tutti, ci rivediamo qui la prossima!

immagini via My Scandinavian Home
progetto Mrs Jones Blog
photo Krista Keltanen 

SalvaSalvaSalvaSalva

24 maggio 2017

Il mese di maggio nella Minicasa

Mi sono accorta che la Minicasa è sempre meno protagonista di questo blog.
Eppure Appunti di Casa è nato {ormai nel 2010!} principalmente per lei, per raccontare progressi e ispirazioni per renderla una casa accogliente e personale, italiana dallo spirito un po' nordico e un po' creativo. 
Intendiamoci, il blog poi si è evoluto, come è giusto che fosse, ho sempre voluto anche parlare e condividere le mie infatuazioni e scoperte sul web, però uno degli ingredienti principali manca, troppo spesso. Così voglio rimediare, anche perché Instagram ha usurpato un po' il ruolo di raccontarvi la mia casa e la mia vita in un piccolo spazio, ma un immagine ed un breve testo che scorre veloce e dura per poco, non ha lo stesso effetto di una pagina bianca, scritta con l'intento di fissare alcuni momenti e condividerli con voi.

Mi piace moltissimo Instagram e ogni giorno cerco di condividere immagini e pensieri, così se volete restare in contatto quotidianamente vi invito a seguirmi lì! 

Però devo ammettere che il blog mi permette davvero di sviluppare il racconto che voglio fare di questa mia esperienza nel mondo dell'interior design e della personalizzazione di uno spazio, la casa.
Il tempo per fare foto, scrivere e condividere nuovi spunti con voi è molto poco ahimé, e ultimamente si è concentrato solo per le collaborazioni che ho realizzato con alcuni brand del settore. Non voglio dire che questo non mi piaccia, perché queste esperienze mi stanno facendo crescere, mi gratificano e mi ripagano di tutto l'impegno, la passione e le ore passate a rendere il blog sempre migliore; però ho bisogno di lasciare spazi completamente personali, come era all'inizio. 

Così prenderò da Instagram alcuni scatti significativi e legherò qui esperienze e idee vissute in questo ultimo mese {si lo so, maggio non è ancora finito, però non potevo aspettare ancora!}. L'ho fatto in passato, senza alcuna periodicità e voglio tornare a farlo per arricchire il blog di spunti del tutto personali. Nessuna invenzione, nessuna novità, solo la mia casa ed i miei pensieri.


1. Spazio
Recentemente ho cambiato, di nuovo, la disposizione del tavolo. Ruotandolo di 90 gradi l'ho avvicinato alla cucina e ho liberato un po' di spazio davanti al divano. Questa nuova soluzione non è perfetta, soprattutto dal punto di vista della pianta, però io ne sono comunque felice, perché il living è diventato più spazioso e sembra più grande. Ovviamente ora la zona del tavolo è sotto la mia lente di ingrandimento, e ho già qualcosa in mente... sto facendo alcune verifiche tecniche e poi vedremo!

2. Colori
Maggio è il mese delle peonie, su Instagram è un'immagine talmente frequente che ti sembra di vederle anche intorno a te! Così qualche giorno fa quando sono andata dal fioraio non ho saputo resistere, soprattutto perché le sfumature rosate si sposano con i tocchi tinta pelle e gli immancabili verdi freddi   che sono irrinunciabili per me. L'uso del colore, sia che si tratti di pareti, arredi, oggetti e complementi, mi affascina da sempre anche perché io sono costantemente divisa tra il luminoso bianco, che amplifica tutto, e la scelta di palette che sono in grado di dare personalità e raccontare in modo completamente diverso uno spazio. In una piccola casa come la mia, la ripetizione di combinazioni di colore lega tutto l'insieme e dà quella coerenza e sensazione di benessere che aiuta a percepire lo spazio in modo migliore.

3. Tempo
Le mie giornate si dividono tra lavoro fuori e dentro casa, famiglia e tutto quello che ciò comporta. Migliorare la qualità del tempo è da sempre un mio cruccio, per cercare un equilibrio che spesso non riesco ad ottenere. Poi però ci sono quelle occasioni in cui tutto rallenta e basta un pranzo con un'amica {nella foto la mia blogger super amica Sarah Tognetti}, le chiacchiere e lo scambio di idee e progetti che questo obiettivo sembra possibile. Questo mi fa riflettere, perché alla fine è sempre una questione di scelte. E scegliere per sé e i propri cari nel modo migliore, è come guadagnare un livello di qualità di vita che sembrava difficile. Le scelte e la serenità di poterle fare sono tra gli aspetti che per me influiscono maggiormente sul tempo di qualità. E per voi?


4. Benessere
C'è stato un periodo in cui la tendenza urban jungle mi stava un po' stretta. Dopo che il team di Ikea Family Magazine aveva realizzato il servizio in casa mia e popolato questo piccolo spazio con tante piante di tutti i tipi, la troppa confusione mi stava opprimendo. La verità è che chiamarla solo tendenza è riduttivo. Portare il verde dentro i confini di casa è un vero e proprio stile abitativo, di chi si rigenera grazie alla natura che vive e cresce in uno spazio indoor. Io appartengo a questa categoria e ho superato il disagio di qualche tempo fa cercando di fare uno styling equilibrato e leggero, con piante grasse abbinate ad altre più "nordic style" come ad esempio la famigerata Pilea, di cui vi avevo già parlato lo scorso anno nella panoramica dei green must have per chi ama il verde e lo scandi-style. Ora so che non posso fare senza e anche come utilizzare meglio gli punti green nella Minicasa!

5. Progetti
Continuano i progetti del restyling della Minicasa. Quelli più ravvicinati e possibili riguardano il living, dove creerò nuovi sistemi di contenimento per organizzare meglio la miriade di oggetti e accessori soprattutto di cucina e table setting. E sto pensando ad una soluzione nuova (e per me un po' avveniristica!)  che spero davvero di poter realizzare. Vi racconterò, promesso.
Il progetto più lontano, lontanissimo, ma che orma si è insediato nei miei pensieri e non mi abbandonerà {lo dico per mio marito: non mi abbandonerà!} è il completo restyling della mia camera/studio. L'unico motivo per cui non l'ho ancora messo su carta è che non riuscirei a visualizzarlo, curane i dettagli, per poi lasciarlo sedimentare a lungo. Preferisco non sapere ancora che potrebbe essere fattibilissimo... budget a parte!

6. Amore per i tessili
Sono da sempre la mia passione oltre che il mio punto debole. Avrò decine di fodere per cuscini, mi piace cambiarli spesso e ho una wish list lunghissima. Prima o poi farò un "mercatino" virtuale perché non ho più molto spazio {che dite, vi interessa? Fatemelo sapere nei commenti!}. Il loro punto di forza è che sono in grado di trasformare lo stile di casa in poche mosse e con creatività. Mi piace abbinare colori e pattern per creare soluzioni sempre diverse. Credo sia una delle prime lezioni che ho imparato e che vi consiglio, se volete creare una scenografia nuova e interessante in casa vostra.

Direi che questo post ha raggiunto la lunghezza massima consentita! Spero che tutte le mie considerazioni vi possano dare spunti interessanti. E se si fatemi sapere quali, mi farebbe molto piacere.
Le prossime puntate con la Minicasa saranno per raccontarvi altri collaborazioni importanti per me, ne sono felicissima ma oggi, come vi ho già detto, era giusto seguire una traccia completamente personale.
State sintonizzati, a presto!

Immagini: @appuntidicasa IG profile

SalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalva

22 maggio 2017

Sunday Supply Co.: ombrelloni da spiaggia divertenti ed originali


È arrivato il caldo, è arrivato il sole prepotente ed io non ho nessuna intenzione di lamentarmi, anzi, se potessi, salterei dalla gioia. Non lo faccio perché ho, da diversi giorni, un ginocchio fuori uso ma il clima estivo mi ha letteralmente conquistata. E visto che gli esperti dicono che non durerà molto, per ora, nei giorni passati mi sono lasciata ispirare da questo filo conduttore: vita da spiaggia, sole e design. E così sono finita dall'altra parte del mondo, in Australia, a scoprire il brand Sunday Supply Co. che produce ombrelloni da spiaggia bellissimi, colorati e stilosissimi.


I pattern dal sapore vintage e le frangette in cotone mi hanno trasportato immediatamente sul set di una commedia anni '50, che racconta l'estate in modo scanzonato e rilassato.
Probabilmente in Australia è ancora un oggetto essenziale per passare la lunga stagione estiva sotto il sole, circondati da una natura strepitosa e abbagliante.


Ombrelloni con questo stile distintivo in pratica arredano in maniera impeccabile la splendida  spiaggia di sabbia bianca che fa da sfondo alle immagini, perché in fondo al design non si rinuncia mai, neppure per prendere il sole {o trovare riparo all'ombra nelle ore più cocenti!}.










Queste meraviglie sono disponibili online per il mercato australiano, per ora, ma sul sito si annuncia una possibile estensione a spedizioni internazionali. Se io avessi anche solo un terrazzo, non mi lascerei scappare questa meraviglia, e voi?
E comunque io intravedo anche un alto potenziale DIY per chi, ovviamente, ha abilità sartoriali di un certo livello





Il mio preferito ovviamente è quello a righe bianco e nero. È inutile, quando vedo righe non capisco più nulla!





E il vostro preferito qual'è?

Immagini: Sunday Supply Co.

SalvaSalvaSalvaSalva

15 maggio 2017

Bed linen: i miei preferiti per la primavera

In primavera si ha voglia di novità, di fresco e di pulizia. Non è solo un stereotipo, probabilmente è una necessità psicofisica. La luce generosa del sole ci fa vedere ciò che ci circonda con più chiarezza e a volte il cambiamento è un bisogno irrazionale che, però, ci fa stare subito meglio.

A me capita ogni stagione: oltre ad avere la sensazione che la polvere si moltiplichi in maniera disumana, facendomi prendere da raptus immediati di pulizia estrema, la mia attenzione è rivolta immancabilmente a uno degli elementi décor che può "subire" cambiamenti con leggerezza e senza troppi sensi di colpa: i tessili. Cuscini, tende ma soprattutto lenzuola e biancheria per il letto si possono rinnovare con facilità per soddisfare la voglia di nuove tendenze, stili e colori.

Per me il complemento tessile è l'oggetto indispensabile di cui non potrei fare a meno: mi aiuta a creare tavolozze di colore sempre diverse per ravvivare la monocromatica Minicasa e, con poche mosse, mi permette di darle vesti nuove.

Così ultimamente mi sono ritrovata a girovagare per il web in cerca di novità dalle collezioni primaverili e ho pensato di condividere con voi i miei preferiti. Dai marchi low cost a quelli decisamente più importanti ecco i completi letto che hanno catturato la mia attenzione.

Geometrici
Le linee geometriche ed essenziali sono tra le mie preferite perchè sono quelle che durano di più nel tempo e non rischiano di stancare.

Anthropologie
Zara Home
Hay - H&M Home
La redoute
E il pattern a griglia è in assoluto uno dei miei preferiti: molto amato nei paesi scandinavi, tempo fa scoprii su Instagram il marchio Cats and Boy, di cui vi ho parlato nel post di NordicLove dedicato alle geometrie, e mi innamorai subito del copripiumone. Una versione più economica è quella proposta da La Redoute, che non mi sono fatta sfuggire nella promozione della scorsa settimana (o forse è ancora possibile avere lo sconto fino ad oggi, controllate sul sito!).

La Redoute
Floreali e tropical e boho chic
Foglie e fiori super trendy, portano la natura in casa e la voglia di primavera e spazi aperti si amplifica. Per chi ama i colori ma anche le atmosfere che ricordano viaggi e posti lontani, le proposte in stile tropical o boho-chic sono perfette.

Anthropologie

H&M Home 1 - 2
Fine Little Day
H&M Home 3 - 4
La Redoute

Tinta unita
Qui per me vince il lino, stropicciato, imperfetto, raffinato e accogliente.

Zara Home - House of Baltic Linen
By Molle
Dunque, quali sono i vostri preferiti? Semplici e geometriche suggestioni nordiche o coloratissime idee tropical-flower?



SalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalva

12 maggio 2017

House Doctor Summer 2017 collection

Buongiorno! L'estate si sta avvicinando e oggi condivido con voi i nuovi arrivi del brand danese House Doctor. Se pensate che ho abbozzato questo post esattamente il 15 febbraio scorso, potete immaginare la mia grande euforia nel riuscire finalmente a metterlo nero su bianco!


Mi innamorai di House Doctor all'inizio del mio percorso qui sul blog, quando postai le immagini della casa di una delle fondatrici del marchio. Design nordico con uno stile pratico, confortevole e "contaminato" da suggestioni boho e industrial, grazie ai colori e ai materiali che scaldano quanto basta la pulizia stilistica delle proposte scandinave e fanno subito casa.

Preparatevi perché vi aspetta una carrellata di immagini e prodotti mozzafiato, di cui vi innamorerete e che vi condurranno subito nel clima estivo, rilassato e vacanziero che sul finire della primavera diventa un miraggio possibile e ci fa sognare spazi aperti e outdoor in casa, relax, sole e un po' di bellezza che non guasta mai.













Questo gusto che sposa la pulizia estetica dello stile nordico con l'imperfetto e il grezzo, mi piace molto. Non solo è attuale ma, dal mio punto di vista, non stanca perché si presta a variazioni e upgrade facili e pratici.
L'intero catalogo è da sfogliare e perdere la testa!





Spazio al verde e alla natura, dentro e fuori casa, texture grezze e naturali, dettagli volutamente imperfetti (come ad esempio nelle ceramiche), il metallo come ottone e oro, tendenza del momento: insomma gli ingredienti per una casa dallo stile nordico ma caldo ci sono tutti, non trovate?









Se vi state chiedendo dove acquistare queste meraviglie, sul sito web trovate l'elenco degli store e webshop italiani che propongono questo brand. Tra questi Buru Buru, che ha alcuni pezzi soprattutto di home decor. Se volete un catalogo più fornito e non abitate, come me, in una delle città in cui sono presenti negozi che tengono il marchio, io vi consiglio di dare un'occhiata anche su LEFliving, un webshop tedesco con tanti brand nordici che spedisce anche in Italia, o su Smallable. Troverete anche alcuni arredi selezionati e novità.

Ma ora ditemi, avete individuato il pezzo che non potrà mancare in casa vostra?
Io si... quella lampada formata da diverse bolle di vetro! Inserita nella mia wish list, che si allunga sempre di più.

immagini: House Doctor


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...